FINALMENTE SIGLATO IL CONTRATTO ISTRUZIONE RICERCA

Firmato il 9 febbraio, nella sede dell’Aran, il contratto del comparto Istruzione e Ricerca: “un milione e duecentomila tra docenti, personale Ata, ricercatori, tecnologi, tecnici, amministrativi hanno finalmente riconquistato uno strumento forte di tutela delle proprie condizioni di lavoro, dopo anni di blocco delle retribuzioni e di riduzione degli spazi di partecipazione e di contrattazione”, commentano in una nota Cgil, Cisl, Uil e Flc Cgil, Cisl Fsru e Uil Scuola Rua.
Gli aumenti salariali sono in linea con quanto stabilito dalle Confederazioni con l’accordo del 30 novembre 2016: per la scuola da un minimo di 80,40 a un massimo di 110,70 euro, mentre è pienamente salvaguardato per le fasce retributive più basse il bonus fiscale di 80 euro.

continua a leggere

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: ACCORDO TRA SINDACATO E ARTIGIANI

È stato sottoscritto il 23 gennaio, alla presenza della Regione e dell’Ufficio Scolastico regionale, un accordo interconfederale tra associazioni artigiane Confartigianato, Cna, Casartigiani e Cgil Cisl Uil del Veneto sulla promozione dell’alternanza scuola lavoro nelle aziende artigiane della regione.
L’intesa arriva al termine di un lungo confronto iniziato dopo la firma del protocollo sull’alternanza scuola lavoro con la Regione Veneto ed introduce una serie di strumenti che puntano a qualificare la natura formativa dell’alternanza scuola lavoro creando le condizioni per attuarla in un tessuto produttivo di micro imprese.

continua a leggere

DIPLOMATI MAGISTRALI FUORI DALLE GRADUATORIE. MIGLIAIA A RISCHIO

Molti insegnanti della scuola primaria rischiano il posto sia di ruolo che annuale per effetto del parere da parte dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato del 20 dicembre scorso che ha dichiarato non valido il solo diploma magistrale per poter rientrare nelle Graduatorie ad Esaurimento (GAE) ai fini dell’insegnamento.

continua a leggere

LA CGIL SCUOLA COMPIE 50 ANNI E LI CELEBRA CON UN INCONTRO A MESTRE

Come si configura il sistema dell’istruzione oggi in Veneto, quali le prospettive (anche a fronte dell’ipotesi di devolution), e quale l’impatto delle varie riforme (ultima la “buona scuola”) sulla qualità dell’insegnamento?
Se ne parla in un convegno in programma per il 14 dicembre a Mestre (al Laurentianum) organizzato dalla Flc Cgil regionale in occasione dei 50 anni dalla nascita del sindacato scuola, avvenuta nel ’67 sulla scia della grande spinta al cambiamento che segnò quel periodo.

continua a leggere

AUTONOMIA NEL SETTORE ISTRUZIONE: BOCCIATURA DALLA FLC CGIL

La Flc Cgil (sindacato Scuola, Università, Ricerca) del Veneto esprime una bocciatura senza appello al passaggio dell’istruzione alle dirette competenze della Regione, nell’ambito della proposta di legge sull’autonomia del Veneto. Lo afferma un ordine del giorno votato dal comitato direttivo regionale che ha affrontato un dibattito approfondito sulla questione.

continua a leggere

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. CAPIRE PER CAMBIARE

Einstein nel 1931 scriveva “non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a farle nello stesso modo”. Partendo da questa citazione, la Segretaria Generale della FP Cgil del Veneto, Marta Viotto, offre una riflessione sulle esperienze di alternanza scuola lavoro per come si sono realizzate, dal varo della legge (buona scuola) che le prevede ad oggi. Il sistema presenta punti di criticità che vanno affrontati e modificati per rendere l’alternanza scuola lavoro uno strumento utile. Uno strumento formativo, che non può assolutamente essere confuso con il lavoro.

continua a leggere