POSTE: È SCIOPERO DEGLI STRAORDINARI

Venti giorni di sciopero degli straordinari alle poste in tutta la regione. Lo ha proclamato la slc-cgil del veneto dal 1 al 21 agosto e riguarderà tutti i settori.
I problemi, derivanti da carenze di personale, alto livello di precarietà e peggioramento delle condizioni di lavoro, vanno sempre più acuendosi e nell’estate si è passato il segno.

Di seguito il comunicato della Slc Cgil del Veneto

continua a leggere

SCIOPERO IN TUTTO IL GRUPPO TUODÌ E FLASH MOB A MIRANO

Domani, sabato 8 luglio, sarà sciopero per tutto il giorno dei supermercati Tuodì mentre i lavoratori di tutto il Veneto convergeranno davanti al negozio di Mirano (in via Porara, 99) dove dalle 12 alle 13 daranno vita ad un flash mob. Lo slogan “Vuota tutto. Vuoti gli scaffali, vuoti i carrelli, vuoti anche i diritti dei lavoratori.” ben riassume la situazione del gruppo che conta 400 punti vendita in Italia di cui 16 tra le province di Venezia, Padova e Treviso, oltre che a Feltre, impiegando 100 lavoratori diretti oltre a quelli di macellerie, gastronomie, banchi pane.

continua a leggere

GIÙ LE MANI DAL DIRITTO DI SCIOPERO!

“Non si approfitti ogni volta che ci sono disservizi causati da scioperi da noi non condivisi né proclamati, per assestare un vero colpo di mannaia sulla libertà sindacale e sul diritto di sciopero sancito nella nostra Costituzione”.
Lo afferma il segretario confederale della Cgil Vincenzo Colla. “Utilizzando le polemiche scaturite dallo stop dei trasporti urbani di venerdì scorso da parte delle sigle sindacali minori – sostiene Colla – il senatore Pietro Ichino è tornato ad invocare l’approvazione del suo ddl, dove tra le altre limitazioni è espressamente previsto lo svolgimento del referendum tra tutti gli addetti, con l’obbligo del 51% di consenso per dichiarare sciopero”.

continua a leggere

BANCHE VENETE: SINDACATI PRONTI ALLO SCIOPERO

“Chiunque pensi ai licenziamenti, che avrebbero inevitabili e drammatiche ricadute in termini sociali, si troverà a fare i conti con la mobilitazione nazionale di tutta la categoria e lo sciopero deciso unitariamente da tutto il sindacato. Questo è il messaggio forte e chiaro che mandiamo ai vertici delle due banche venete, al governo e alla Commissione europea a Bruxelles”.

continua a leggere

CONTRATTO CALZATURE IL 5 MAGGIO È SCIOPERO

Sono sospese le trattative per il rinnovo del contratto nel settore delle calzature scaduto il 31 marzo 2016, che riguarda quasi 80 mila lavoratori.
Così, dopo lo sciopero del gennaio scorso, Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil hanno avviato le procedure per un nuovo sciopero di otto ore per il 5 maggio con presidio nazionale sotto l’azienda del Presidente di Assocalzaturifici a Porta Sant’Elpidio.

continua a leggere

MENSE OSPEDALIERE: IN 500 MANIFESTANO IN REGIONE

Sono venuti in 500 da tutto il Veneto i lavoratori delle mense ospedaliere per manifestare davanti alla sede della Regione di Palazzo Grandi Stazioni a Venezia contro il nuovo bando per l’affidamento della preparazione dei pasti negli ospedali e nelle sedi sanitarie che di fatto porterà alla chiusura delle attuali mense, alla perdita di centinaia di posti di lavoro, ad un abbassamento della qualità del cibo che arriverà precotto, ad un affollamento della rete viaria su cui dovrà passare una miriade di camion e furgoni per portare, mezzogiorno e sera, oltre 18.000 pasti dal punto di cottura alle varie destinazioni.

continua a leggere