NON SI SCOMMETTA SULLA PRECARIETÀ

Christian Ferrari, Segretario generale della Cgil del Veneto interviene sul Decreto Dignità rispondendo al Presidente Zaia e agli imprenditori veneti. “Non si scommetta – dice- sulla precarietà” e la politica punti su altri terreni per una crescita di qualità anziché  “assecondare egoismi autolesionistici”.

continua a leggere

VERONA, ACCORDO TRA SINDACATI E CONFINDUSTRIA PER LA SICUREZZA

Un’intesa per la sicurezza nei luoghi di lavoro è stata sottoscritta a Verona tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil. Prevede la realizzazione di un percorso formativo congiunto per i responsabili del servizio prevenzione e protezione (Rspp) nominati dal datore di lavoro, e i responsabili dei lavoratori per la sicurezza (Rls). Queste figure saranno coinvolte insieme in attività, laboratori e seminari con l’obiettivo di creare sinergia tra i soggetti impegnati sul versante della sicurezza nelle aziende.

continua a leggere

FIRMATO IN REGIONE IL PIANO PER LA SICUREZZA SUL LAVORO

È stato firmato in Regione da parti sociali ed istituzioni il “piano strategico regionale sulla salute e sicurezza sul lavoro”. Si tratta di un primo approdo, fortemente voluto dal sindacato mobilitatosi a tutela della vita e della salute dei lavoratori dopo i tragici eventi che hanno seminato lutti nelle aziende della regione.
Il piano prevede, tra l’altro, l’aumento (intanto di 30 unità, destinate a crescere nei prossimi due anni) dell’organico degli Spisal le cui carenze sono state più volte sottolineate da Cgil Cisl Uil.
È inoltre istituito un tavolo permanente che dovrà attuare e monitorare l’applicazione del Piano Strategico.

continua a leggere

DUE MORTI SUL LAVORO A VERONA: STRAGE INACCETTABILE

Due infortuni mortali sul lavoro sono avvenuti a Verona, a poche ore di distanza l’uno dall’altro.
Il primo ha colpito Pasquale Misitano, edile di 42 anni, padre di due figli e con un terzo in arrivo. L’incidente è avvenuto a Poiano, alle porte del capoluogo. L’operaio, che lavorava per la Geco Costruzioni, una ditta che opera in subappalto nel cantiere per la realizzazione della variante alla Strada Provinciale 6 dei Lessini, è rimasto schiacciato sotto una pesante sponda di cemento che non era fissata bene ai ganci di sicurezza. Un suo collega si è salvato miracolosamente.
Il secondo tragico incidente, accaduto a Minerbe, è costato la vita a Cristian Dumitru Miron, di 37 anni, anch’egli in attesa di un bimbo. L’ uomo è stato travolto e schiacciato da un mezzo agricolo guidato da un collega mentre si trovava al lavoro all’interno del mangimificio Zanon.

continua a leggere

UN FONDO PER LE VITTIME SUL LAVORO

Cgil, Cisl e Uil di Padova aprono il “Fondo vittime sul lavoro” per sostenere, anche economicamente, le vittime degli incidenti sul lavoro ed i loro familiari.
Chi vuole contribuire può effettuare il versamento su “Fondo Vittime sul Lavoro Cgil – Cisl – Uil, Iban: IT24 K033 5901 6001 0000 0159 922.

continua a leggere

MORTO OPERAIO DELLE ACCIAIERIE. SULLA SICUREZZA VENGANO ATTI CONCRETI

Nella notte del 6 giugno è morto Sergiu Todita, operaio di acciaierie venete colpito assieme ad altri 4 lavoratori da una colata di acciaio fuso.
Profondo il cordoglio della Cgil regionale, espresso in un messaggio del Segretario Generale, Christian Ferrari.
Purtroppo la strage continua; solo un giorno prima sono avvenuti altri due incidenti gravi nell’edilizia, mentre la tragedia è stata sfiorata alla Simar di Marghera con la fuoriuscita di zinco fuso che ha causato un principio di incendio. Stessa dinamica e stessa pericolosità di quanto avvenuto il 28 maggio all’ex Alcoa di Fusina.
Tutto ciò, dice Ferrari, rende ancor più urgenti le risposte, a partire dal tavolo aperto in Regione: occorrono risultati entro giugno.

continua a leggere