#STOPCETA: PRESIDIO A MONTECITORIO

Ci sarà anche la Cgil, assieme a molte altre associazioni, al presidio organizzato per il 5 luglio a Roma, davanti a Montecitorio, per dire no al Ceta, il trattato commerciale tra Unione Europea e Canada che il parlamento italiano sta per ratificare.
Alla manifestazione, che inizierà alle ore 10, interverrà per portare la voce di tutta la Cgil, il segretario generale Susanna Camusso.

continua a leggere

MANCHESTER: NON INCRINERANNO I NOSTRI VALORI

“La Cgil esprime solidarietà ai familiari delle vittime e a quanti sono stati coinvolti dal vile e sanguinoso attentato che a Manchester ha stroncato la vita di giovani innocenti, ed è vicina ai lavoratori del Regno Unito e alle nostre compagne e ai nostri compagni del sindacato britannico.
Non permetteremo mai al terrorismo e alla violenza di avere la meglio sui valori di pace, giustizia, democrazia, valori ai quali ci ispiriamo e che continueranno ad essere la nostra bussola nell’impegno per un mondo più equo, libero da guerre e conflitti”.

Lettera inviata dalla Cgil al sindacato inglese Tuc non appena appresa la notizia del terribile attentato alla Manchester Arena in cui hanno perso la vita decine di giovani.

BASTA CON QUESTO GIOCO ALLA GUERRA

“Questo è un appello urgente per la pace. Un appello alla civiltà suprema del dialogo, della sua umanità, della sua intelligenza.
Leggiamo e apprendiamo di bombe, di grandi eventi nucleari, di raid preventivi. Un irresponsabile e impressionante gioco alla guerra che deve essere subito fermato.

continua a leggere

PRESIDIO A VICENZA PER LA PACE

Con un presidio il 6 aprile in piazza dei Signori, davanti alla Loggia del Capitaniato, sede del consiglio comunale, Cgil Cisl, Uil di Vicenza hanno sollecitato l’Onu e la Comunità internazionale a dare una risposta forte e concreta per fermare il massacro in Siria, ricercando nuovi sentieri di negoziato e dialogo.

continua a leggere

PILASTRO EUROPEO DEI DIRITTI SOCIALI: FAI SENTIRE LA TUA VOCE

La volontà di approvare un Pilastro Europeo dei Diritti Sociali (PEDS) è stata annunciata dal Presidente della Commissione Europea Juncker nel suo discorso sullo stato dell’UE al Parlamento UE il 9 settembre 2015. Successivamente la Commissione europea ha lanciato un ampio processo di consultazione pubblica a riguardo che si concluderà il 31 dicembre 2016.

continua a leggere