SICUREZZA SUL LAVORO: 400 METALMECCANICI DOMANI A VENEZIA

Sarà a Palazzo Ferro Fini (e non più a Palazzo Balbi) l’incontro dei sindacati dei metalmeccanici convocato per domani, martedì 22 maggio, con gli assessori alla Sanità e al Lavoro, Coletto e Donazzan, sui temi della sicurezza nei luoghi di lavoro.
Le richieste che Fim Fiom Uilm presenteranno alla Regione saranno sostenute e rafforzate da un nutritissimo presidio cui parteciperanno circa 400 delegati Rsu/Rls provenienti da tutto il Veneto.

continua a leggere

SICUREZZA: IL 26 MAGGIO MANIFESTAZIONE REGIONALE A PADOVA

La piattaforma di CGIL CISL UIL

Sabato 26 maggio una grande manifestazione regionale a Padova segnerà l’avvio di un’ampia iniziativa di Cgil Cisl Uil del Veneto per affermare il diritto alla sicurezza sul lavoro in tutti i comparti e le imprese della regione.
Lo hanno annunciato i Segretari Generali delle tre confederazioni venete, Christian Ferrari, Gianfranco Refosco, Gerardo Colamarco in una conferenza stampa svoltasi stamattina nella sede della Cgil, alla vigilia dell’apertura del confronto (fissato per lunedì) con la Regione, gli organi di vigilanza e le associazioni datoriali.

continua a leggere

LO SCIOPERO DEI METALMECCANICI SARÀ DI 4 ORE NEL PADOVANO

“La ripresa economica sta alzano drammaticamente il rischio infortuni con l’allungamento degli orari di lavoro contrattuali e di legge, i ritardi nelle manutenzioni degli impianti, il ricorso sempre più spinto all’appalto e al sub appalto”. Lo scrivono Fim Fiom Uilm del Veneto in una nota in cui ribadiscono le ragioni dello sciopero regionale proclamato per domani, venerdì, sulla sicurezza nel lavoro. L’astensione dal lavoro è di due ore che vengono estese a 4 ore nella provincia di Padova dove è anche previsto (dalle 9) un presidio davanti alle Acciarerie Venete.

continua a leggere

QUARANT’ANNI FA LA LEGGE 194. CGIL IN CAMPO PER LA SUA DIFESA

Il 22 maggio ricorre il quarantesimo anniversario dalla approvazione della legge 194, varata nel 1978. A fronte di questa scadenza, il Coordinamento donne della Cgil regionale ha valutato di promuovere, in quella data, dei presidi a livello territoriale (possibilmente presso le strutture sanitarie) per rilanciare l’iniziativa per la piena applicazione della legge in Veneto e, visti i tempi che corrono, per la sua difesa.

Per l’occasione sono stati prodotti un volantino ed un pieghevole da diffondere in regione.

LE INIZIATIVE NEL VENETO

COMDATA: SCIOPERO CONTRO LE CHIUSURE

Per venerdì 18 maggio è indetto lo sciopero nazionale dei lavoratori di Comdata contro la chiusura delle sedi di Padova e Pozzuoli, per il mantenimento di tutti i siti produttivi e la difesa del perimetro occupazionale messo concretamente in discussione dal management. Lo annunciano le segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil. Non è possibile, dicono, che una multinazionale quale Comdata, con circa 10.000 dipendenti soltanto in Italia, non sia in grado di trovare soluzioni alternative alla chiusura di due sedi, creando un pericoloso precedente per altre sedi ed altri lavoratori.

continua a leggere

SCIOPERO DEI PORTI E PRESIDI A VENEZIA E CHIOGGIA

Filt Cgil, Fit Cisl, Uilt Uil hanno indetto per l’11 maggio una giornata di sciopero in tutti i porti d’Italia per contrastare la perdita di posti di lavoro tra i lavoratori portuali e garantire la sicurezza del lavoro nel rispetto delle mansioni, della formazione e della professionalità.
L’astensione dal lavoro, che durerà 24 ore, prevede presidi davanti agli ingressi negli scali di Venezia e Chioggia.

continua a leggere