LA VERONA E IL VENETO DELLE DONNE E DEI DIRITTI HANNO FATTO SENTIRE LA LORO VOCE

Tanti da tutta Italia, ma in piazza a Verona il numero di Veneti è stato perfino impressionante. Soprattutto i giovani che non accettano una regressione nei diritti civili e sociali. Con loro vogliamo lavorare per nuovi traguardi a partire da un lavoro che sia strumento di emancipazione e di libertà. …

CULTURA VENETA NELLE SCUOLE: LE PERPLESSITÀ DELLA FLC

Un’intesa è stata siglata il 16 ottobre tra Ministero dell’istruzione e della Ricerca (presente il Ministro dell’Istruzione) e Regione Veneto per sviluppare nei programmi scolastici la storia e la cultura veneta. Ma cosa studieranno i nostri ragazzi? Lo chiede il Segretario Generale della Flc del Veneto, Marta Viotto, che pone …

CAMPI DELLA LEGALITÀ A CAMPOLONGO MAGGIORE

Anche quest’anno lo SPI CGIL Regionale e Provinciale, con ARCI e AUSER Veneto, organizzano a Campolongo Maggiore, nei beni confiscati all’ex boss della Mafia del Brenta, Felice Maniero, il Laboratorio “Il giardino della Legalità”. Quella del 2018 è la sesta edizione dei campi della legalità che coinvolgeranno, dal 27 agosto …

CHIMICO-FARMACEUTICO: AVVISO COMUNE PER IL RICAMBIO GENERAZIONALE

“Farmindustria, Federchimica e organizzazioni sindacali (Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil) hanno trovato la soluzione per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di molti giovani garantendo responsabilmente il ricambio generazionale e l’invecchiamento attivo dei lavoratori”. Lo comunicano le parti in una nota congiunta in cui spiegano che “è questo …

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: ACCORDO TRA SINDACATO E ARTIGIANI

È stato sottoscritto il 23 gennaio, alla presenza della Regione e dell’Ufficio Scolastico regionale, un accordo interconfederale tra associazioni artigiane Confartigianato, Cna, Casartigiani e Cgil Cisl Uil del Veneto sulla promozione dell’alternanza scuola lavoro nelle aziende artigiane della regione. L’intesa arriva al termine di un lungo confronto iniziato dopo la …

GIOVANI IN VENETO SEMPRE PIÙ PRECARI E CON BASSE RETRIBUZIONI

Nel 2011 il 62% dei giovani operai veneti era inquadrato con un contratto a tempo indeterminato, oggi la loro percentuale è scesa di 10 punti e la retribuzione media è di 1.329 euro lordi al mese. Per gli altri, i precari, la retribuzione è meno della metà (8.358 euro lordi …