CAMPI DELLA LEGALITÀ A CAMPOLONGO MAGGIORE

Anche quest’anno lo SPI CGIL Regionale e Provinciale, con ARCI e AUSER Veneto, organizzano a Campolongo Maggiore, nei beni confiscati all’ex boss della Mafia del Brenta, Felice Maniero, il Laboratorio “Il giardino della Legalità”. Quella del 2018 è la sesta edizione dei campi della legalità che coinvolgeranno, dal 27 agosto al 9 settembre, settantacinque ragazzi dai 16 ai 19 anni. Come ogni anno, oltre al lavoro – soprattutto agricolo – il programma prevede incontri con esperti del fenomeno mafioso come giornalisti, formatori, esponenti di associazioni e della politica.

continua a leggere

CHIMICO-FARMACEUTICO: AVVISO COMUNE PER IL RICAMBIO GENERAZIONALE

“Farmindustria, Federchimica e organizzazioni sindacali (Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil) hanno trovato la soluzione per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro di molti giovani garantendo responsabilmente il ricambio generazionale e l’invecchiamento attivo dei lavoratori”. Lo comunicano le parti in una nota congiunta in cui spiegano che “è questo l’obiettivo dell’avviso comune che è stato siglato, dando seguito al percorso previsto dal “Patto per innovazione, produttività, occupabilità e responsabilità sociale” firmato il 17 ottobre 2017 ed in coerenza con quanto previsto dal contratto nazionale in tema di welfare contrattuale, bilanciamento delle esigenze lavorative/professionali, formazione, sostegno al reddito”.

continua a leggere

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: ACCORDO TRA SINDACATO E ARTIGIANI

È stato sottoscritto il 23 gennaio, alla presenza della Regione e dell’Ufficio Scolastico regionale, un accordo interconfederale tra associazioni artigiane Confartigianato, Cna, Casartigiani e Cgil Cisl Uil del Veneto sulla promozione dell’alternanza scuola lavoro nelle aziende artigiane della regione.
L’intesa arriva al termine di un lungo confronto iniziato dopo la firma del protocollo sull’alternanza scuola lavoro con la Regione Veneto ed introduce una serie di strumenti che puntano a qualificare la natura formativa dell’alternanza scuola lavoro creando le condizioni per attuarla in un tessuto produttivo di micro imprese.

continua a leggere

GIOVANI IN VENETO SEMPRE PIÙ PRECARI E CON BASSE RETRIBUZIONI

Nel 2011 il 62% dei giovani operai veneti era inquadrato con un contratto a tempo indeterminato, oggi la loro percentuale è scesa di 10 punti e la retribuzione media è di 1.329 euro lordi al mese. Per gli altri, i precari, la retribuzione è meno della metà (8.358 euro lordi in un anno) e la loro quota è costantemente in crescita.

continua a leggere

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. CAPIRE PER CAMBIARE

Einstein nel 1931 scriveva “non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a farle nello stesso modo”. Partendo da questa citazione, la Segretaria Generale della FP Cgil del Veneto, Marta Viotto, offre una riflessione sulle esperienze di alternanza scuola lavoro per come si sono realizzate, dal varo della legge (buona scuola) che le prevede ad oggi. Il sistema presenta punti di criticità che vanno affrontati e modificati per rendere l’alternanza scuola lavoro uno strumento utile. Uno strumento formativo, che non può assolutamente essere confuso con il lavoro.

continua a leggere

14 OTTOBRE PRESIDI DAVANTI ALLE PREFETTURE

volantino_iniziativa_14_ottobreSabato 14 ottobre manifestazioni in tutte le città capoluogo organizzate da Cgil Cisl Uil davanti alle Prefetture a sostegno dei tavoli di trattativa aperti con il Governo ed in vista della legge di bilancio che, secondo Cgil Cisl Uil deve contenere una serie di provvedimenti in materia di lavoro, previdenza, welfare e sviluppo.

In particolare, i capitoli che Cgil, Cisl Uil mettono al centro delle rivendicazioni sono: pensioni, lavoro e giovani, difesa dell’occupazione e ammortizzatori, sanità, contratti.

Scarica il volantino

continua a leggere