IL 19 SETTEMBRE PRESIDIO REGIONALE ALL’AGENZIA ENTRATE DI MARGHERA

Con un ciclo di assemblee, presidi e mobilitazioni è in corso una fase di agitazione del personale dell’Agenzia delle Entrate che in Veneto culminerà il 19 settembre in un presidio a carattere regionale davanti alla sede di Marghera (Ufficio Venezia 2) dalle 10 alle 12.
Lavoratori muniti di cartelli e striscioni verranno da tutta la regione a sostegno di una vertenza che, come scrivono Cgil Fp, Cisl Fp, Uil Pa, Salfi, Flp regionali, “mette al centro delle rivendicazioni la valorizzazione del personale, non solo per dare dignità al lavoro svolto ma anche per contribuire ad una migliore qualità ed equità dell’azione dell’Agenzia”.

continua a leggere

IDEA DIFFUSA, ONLINE IL PRIMO NUMERO DEL MENSILE

È online (sul sito di Rassegna Sindacale e su quello della Cgil) il primo numero di “Idea Diffusa. Il Mensile”, a cura della Cgil nazionale e di Rassegna Sindacale sui temi della digitalizzazione dell’economia e di Industry 4.0.

continua a leggere

#STOPCETA: PRESIDIO A MONTECITORIO

Ci sarà anche la Cgil, assieme a molte altre associazioni, al presidio organizzato per il 5 luglio a Roma, davanti a Montecitorio, per dire no al Ceta, il trattato commerciale tra Unione Europea e Canada che il parlamento italiano sta per ratificare.
Alla manifestazione, che inizierà alle ore 10, interverrà per portare la voce di tutta la Cgil, il segretario generale Susanna Camusso.

continua a leggere

AGROMAFIE: VENETO PARTICOLARMENTE ESPOSTO

Il volume d’affari complessivo annuale dell’agromafia è salito a 21,8 miliardi di euro con un balzo del 30% nell’ultimo anno. E nella graduatoria delle province maggiormente esposte spiccano Verona (al terzo posto), Padova (dodicesimo), Treviso (diciassettesimo).
È quanto emerge dal quinto Rapporto #Agromafie2017 elaborato da Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare. Come riferisce l’agenzia di stampa Dire, nel rapporto si evidenzia che questa stima rimane, con tutta probabilità, ancora largamente approssimativa per difetto, perché restano inevitabilmente fuori i proventi derivanti da operazioni condotte ‘estero su estero’ dalle organizzazioni criminali.

continua a leggere

AMMORTIZZATORI: AVVIATO IL CONFRONTO. VOUCHER: NON CI SIAMO

Un incontro servito in gran parte “per rifare il punto su tutti i temi”. Questo il commento del segretario generale Cgil Susanna Camusso al vertice del 9 marzo tra governo e sindacati su politiche attive e ammortizzatori sociali. “Ora, dopo aver ridefinito l’agenda, il confronto sia rapido, a partire dagli ammortizzatori” ha aggiunto: “Questo è urgente perché allo stato licenziare costa meno che ricorrere agli ammortizzatori. Si tratta di una tenaglia che non ci piace e che non piace ai lavoratori”.

continua a leggere

PEDEMONTANA: UN’EMERGENZA IMPUTABILE A CATTIVA GESTIONE

La Cgil del Veneto interviene sulla vicenda della Pedemontana per far fronte alla cui ultimazione il Presidente della Regione, Luca Zaia, ha annunciato l’introduzione di un’addizionale Irpef sulle spalle dei cittadini veneti.
In una nota la Cgil ripercorre la vicenda dell’opera viaria e solleva dubbi circa l’architettura della soluzione proposta in tema di finanziamenti: al privato – dice – entrate garantite, mentre il rischio ricade sulle risorse pubbliche. E se gravi sono le responsabilità del passato, per il futuro occorrono adeguate garanzie.
Ora, dice la Cgil, l’addizionale Irpef viene ripristinata per far fronte a un’emergenza imputabile a cattiva gestione. Ma l’introduzione di questa tassa deve invece consentire di dare risposte alla popolazione che ha visto ridursi le prestazioni socio-sanitarie.

continua a leggere