MOLESTIE SUL LAVORO: LA FISAC VUOLE AFFRONTARE IL FENOMENO

Gli ambienti di lavoro sono tutt’altro che esenti da molestie e ricatti sessuali e nel Veneto si stima che 9 lavoratici su 100 siano vittime di evidenti molestie fisiche o ricatti sessuali nelle fabbriche e negli uffici. Nel 25% dei casi le “avances” sono ripetute, trasformando il lavoro in un …

LA VERONA E IL VENETO DELLE DONNE E DEI DIRITTI HANNO FATTO SENTIRE LA LORO VOCE

Tanti da tutta Italia, ma in piazza a Verona il numero di Veneti è stato perfino impressionante. Soprattutto i giovani che non accettano una regressione nei diritti civili e sociali. Con loro vogliamo lavorare per nuovi traguardi a partire da un lavoro che sia strumento di emancipazione e di libertà. …

CGIL IN PIAZZA A VERONA PER I DIRITTI E LE LIBERTÀ DELLE DONNE

Ci sarà anche un pullman in partenza dalla sede mestrina della Cgil regionale e poi tanti, tanti mezzi (pullman, treni, auto) con cui il sindacato intende agevolare, da tutto il Veneto, le tantissime persone che hanno espresso l’intenzione di manifestare, il 30 marzo, a fianco di tutti quelli che, come …

8 MARZO VENETO: OCCUPAZIONE PIÙ ROSA MA ANCHE PIÙ POVERA E FRAMMENTARIA

Dal 2008 ad oggi l’occupazione femminile è cresciuta in Veneto più di quella maschile. In 10 anni, nonostante il buio della crisi, le lavoratrici dipendenti (pubbliche e private) sono aumentate di 62.695 unità, contro i 35.865 posti di lavoro in più occupati da uomini: una differenza che risulta ancor più …

7 MARZO: “È ORA DI FARSI AVANTI”. LA CGIL DEL VENETO CON LE DONNE”

Arretrate rispetto a 10 anni fa nelle loro condizioni di lavoro e minacciate nei loro diritti e nelle loro conquiste, per le donne è il momento di alzare la testa. Suona così l’appello della Cgil e Spi regionali (“tutte, insieme, adesso – è ora di farsi avanti”) che hanno organizzato …

IN PIAZZA CONTRO IL DDL PILLON SULL’AFFIDO DEI FIGLI

La Cgil scende nelle piazze di tutte le principali città sabato prossimo, 10 novembre, insieme ai centri antiviolenza, associazioni, sindacati, Ong, movimenti, comitati formatisi ad hoc, per dire “no” al disegno di legge del senatore leghista Pillon (noto per le sue posizioni contro unioni civili, teorie gender e aborto). Il ddl, insieme agli altri tre …