UNA FIRMA PER DIRE NO AI VOUCHER

La Cgil ha lanciato sulla piattaforma Progressi una petizione indirizzata a parlamentari e commissioni Lavoro e Finanze di Camera e Senato contro l’ipotesi di ampliamento dei voucher.
“Nel dibattito parlamentare sul decreto dignità – si legge nella petizione che il sindacato invita a firmare e divulgare – il governo sta presentando un emendamento per estendere l’utilizzo dei voucher. Non c’è nessuna dignità in questo.
Come si fa a dire che si combatte la precarietà mentre la si ripropone?

continua a leggere

FIRMATO IL CONTRATTO INTEGRATIVO PER I FORESTALI VENETI

È stato sottoscritto il 24 luglio il nuovo contratto integrativo regionale per i 600 lavoratori forestali del Veneto. A firmare la bozza di intesa (che ora dovrà essere approvata dalla Giunta regionale e dalle assemblee dei lavoratori) nella sede di palazzo Balbi, sono stati Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e l’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani.
È previsto un aumento retributivo pari al 5% calcolato sulla media delle retribuzioni, si rafforzano alcune garanzie sul piano occupazionale e si introducono miglioramenti sotto vari aspetti.

continua a leggere

CONTRATTO CHIMICI SULLA SCIA DELL’ACCORDO INTERCONFEDERALE

È stato rinnovato il contratto nazionale del settore chimico-farmaceutico tra i sindacati Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil e le associazioni imprenditoriali Federchimica e Farmindustria.
L’ipotesi di accordo, raggiunta il 19 luglio, a sei mesi dalla sua scadenza naturale, interessa oltre 176 mila lavoratori e 2.700 imprese e presenta importanti risultati, a partire dall’aumento salariale (129 euro complessive) oltre a novità su sicurezza, orari e formazione.

continua a leggere

FATTO IL CONTRATTO PER UN MILIONE DI EDILI

È stato raggiunto nella notte l’accordo per il rinnovo del contratto dell’edilizia tra i sindacati di categoria FenealUil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil e le associazioni datoriali Ance e Coop.
Interessa un milione di lavoratori e prevede un aumento a parametro 100 (operaio comune) di 55 euro (71,50 operaio specializzato), l’aumento di altri 2 euro (a parametro 100, che diventano 2,6 per operaio terzo livello) del contributo collettivo obbligatorio per la Previdenza complementare (Prevedi), un aumento totalmente a carico delle imprese delle aliquote per sanità integrativa (0,35% sulla massa salari) e di quelle per il Fondo Prepensionamento (+0,10%, arrivando allo 0,20).
Vi sarà anche un versamento di 0,10 per la costituzione di un Fondo per incentivare l’occupazione giovanile.
È stato salvaguardato il secondo livello di contrattazione territoriale, individuando nel 1 luglio 2019 la data per la ripartenza delle trattative di 2° livello.

continua a leggere

TURISMO: FINALMENTE IL CONTRATTO PER LE AZIENDE CONFESERCENTI

Dopo cinque anni è stato siglato da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs il rinnovo del contratto nazionale del turismo per le aziende aderenti a Confesercenti. Sono stati sottoscritti tre verbali di rinnovo (pubblici esercizi, alberghi e campeggi e agenzie di viaggio) e un protocollo aggiuntivo che motiva le ragioni di questa impostazione, determinata dal mutato contesto della contrattazione di settore, dalla necessità di evitare ulteriori fenomeni di dumping fra le differenti discipline contrattuali esistenti e di salvaguardare il “sistema Confesercenti”.

continua a leggere

RIDER: FINALMENTE IL CONTRATTO DA DIPENDENTI

“Finalmente l’attività lavorativa dei rider ha definite tutele e diritti ed è completamente riconducibile al rapporto di lavoro subordinato”: Lo annuncia Giulia Guida, segretaria nazionale della Filt Cgil, dopo la firma di un’intesa che definisce, nell’ambito del contratto della logistica, le tutele salariali, assicurative e previdenziali per queste figure, che godranno anche dell’assistenza sanitaria integrativa e della bilateralità.

continua a leggere