SANITÀ: FIRMATA LA PRE-INTESA PER IL CONTRATT0 2016-2018

Firmata la pre-intesa per il rinnovo del contratto nazionale della Sanità pubblica (2016-2018) per i 550 mila lavoratori del comparto.
“Dopo circa 10 anni di scioperi, mobilitazioni e iniziative, spesso da soli come Fp Cgil, oggi arriva un primo risultato. Il terzo tassello per ricomporre il quadro del lavoro pubblico, dopo il rinnovo del contratto delle Funzioni centrali e delle Funzioni locali”, afferma la segretaria generale della Fp Cgil, Serena Sorrentino.

continua a leggere

FIRMATO IL CONTRATTO DEGLI ENTI LOCALI

È stato firmato il 21 febbraio il rinnovo contrattuale per i 467 mila dipendenti di Regioni, Città Metropolitane, Comuni, Province e Camere di Commercio.
L’accordo, arrivato quasi dopo dieci anni di attesa, prevede un aumento di 85 euro mensili (pari al 3,4%) che saranno versati a partire dallo stipendio di marzo. Ad esso si aggiungono un incremento delle risorse destinate alla contrattazione integrativa e la rivalutazione del sistema indennitario.

continua a leggere

ACCORDO PER I VIGILI DEL FUOCO

È stato firmato il contratto dei Vigili del fuoco per il triennio 2016-2018. Si tratta di “un importante accordo che rilancia la contrattazione quale strumento fondamentale per garantire migliori condizioni economiche e di lavoro, ma anche servizi più adeguati e di qualità per i cittadini”, dice la Fp Cgil, che sottolinea i “tanti traguardi raggiunti”, a partire dal rispetto dell’accordo del 30 novembre 2016, “in linea con gli altri contratti del pubblico impiego recentemente chiusi. La ripartizione riguarda le risorse stanziate nella legge di stabilità, destinate a incrementare le voci fisse e ricorrenti dello stipendio per tutto il personale, sia operativo che amministrativo, ma anche la quota oraria dello straordinario”.

continua a leggere

FUNZIONI CENTRALI, FIRMATO IL RINNOVO

Dopo nove anni è stato siglato il rinnovo del contratto per i lavoratori delle funzioni centrali della pubblica amministrazione. Si tratta della prima firma che interessa i pubblici dipendenti, mentre vanno avanti le trattative per sanità ed enti locali.
“Dopo 9 anni – commenta la segretaria generale della Funzione pubblica Cgil, Serena Sorrentino – arrivano più tutele, soprattutto su permessi, congedi, malattia e pari opportunità, e si introducono adeguamenti salariali che consolidano le retribuzioni tabellari, il tutto insieme a nuove relazioni sindacali che danno più poteri alla contrattazione e alle Rsu di incidere sulle condizioni di lavoro”.

continua a leggere

RISTORAZIONE E TURISMO: SI È ARRIVATI ALL’ACCORDO

Dopo quasi cinque anni – e una lunga serie di scioperi e mobilitazioni – è stata raggiunta l’intesa per il contratto della ristorazione collettiva e commerciale, pubblici esercizi e turismo che prevede un aumento medio di 100 euro.
Lo hanno firmato il 9 febbraio i sindacati del settore con Fipe Confcommercio, Angem e Aci Alleanza delle Cooperative. Circa un milione i lavoratori interessati nel mondo della ristorazione: piccoli bar, mense e grandi gruppi della ristorazione autostradale.

continua a leggere

FINALMENTE SIGLATO IL CONTRATTO ISTRUZIONE RICERCA

Firmato il 9 febbraio, nella sede dell’Aran, il contratto del comparto Istruzione e Ricerca: “un milione e duecentomila tra docenti, personale Ata, ricercatori, tecnologi, tecnici, amministrativi hanno finalmente riconquistato uno strumento forte di tutela delle proprie condizioni di lavoro, dopo anni di blocco delle retribuzioni e di riduzione degli spazi di partecipazione e di contrattazione”, commentano in una nota Cgil, Cisl, Uil e Flc Cgil, Cisl Fsru e Uil Scuola Rua.
Gli aumenti salariali sono in linea con quanto stabilito dalle Confederazioni con l’accordo del 30 novembre 2016: per la scuola da un minimo di 80,40 a un massimo di 110,70 euro, mentre è pienamente salvaguardato per le fasce retributive più basse il bonus fiscale di 80 euro.

continua a leggere