MALTEMPO: RACCOLTA FONDI ANCHE PER GLI ARTIGIANI

Un protocollo per l’attivazione di un Fondo presso l’Ebav a favore delle popolazioni del Veneto colpite dal maltempo è stato sottoscritto il 29 novembre tra Confartigianato Imprese Veneto, Cna Veneto, Casartigiani Veneto e Cgil Cisl e Uil del Veneto. Sarà alimentato dai contributi versati in forma volontaria attraverso la devoluzione di una quota minima pro capite di € 5 da imprese e lavoratori aderenti e avrà lo scopo di rafforzare l’intervento dell’Ente, già attivato attraverso il “fondo calamità naturali” che prevede prestazioni a favore di imprese e loro dipendenti situati nei comuni interessati agli eventi del 29 e 30 ottobre scorsi.
Gli aderenti ad EBAV che potranno contribuire sono: 138.323 dipendenti e 30.682 imprese

continua a leggere

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: ACCORDO TRA SINDACATO E ARTIGIANI

È stato sottoscritto il 23 gennaio, alla presenza della Regione e dell’Ufficio Scolastico regionale, un accordo interconfederale tra associazioni artigiane Confartigianato, Cna, Casartigiani e Cgil Cisl Uil del Veneto sulla promozione dell’alternanza scuola lavoro nelle aziende artigiane della regione.
L’intesa arriva al termine di un lungo confronto iniziato dopo la firma del protocollo sull’alternanza scuola lavoro con la Regione Veneto ed introduce una serie di strumenti che puntano a qualificare la natura formativa dell’alternanza scuola lavoro creando le condizioni per attuarla in un tessuto produttivo di micro imprese.

continua a leggere

INTESA UNICA PER LE PICCOLE IMPRESE TESSILI E CHIMICHE

Dopo otto mesi di trattativa, è stata siglata l’ipotesi di accordo tra i rappresentanti delle associazioni degli artigiani (Confartigianato, Cna, Claai, Casartigiani) e di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, per il rinnovo del contratto nazionale delle piccole e medie imprese del tessile (fino a 249 addetti) e chimico (fino a 49 addetti) che avrà vigenza fino al 31 dicembre 2018.

continua a leggere

#HELPRESTAURATORI, PARTITA LA MOBILITAZIONE

Cresce la mobilitazione dei restauratori per il riconoscimento della qualifica, atteso da 13 anni. Oggi, 21 luglio, hanno consegnato al Mibact una lettera indirizzata al Ministro Franceschini con la richiesta di un incontro urgente, mentre sui principali social hanno avviato la campagna #MessageInABottle e #HelpRestauratori.
Da Venezia, dove sono diverse centinaia i lavoratori interessati, è partita una lettera aperta che spiega la vicenda, anche sul piano personale, e le conseguenze che il mancato riconoscimento della qualifica comporta per la stessa tutela del patrimonio artistico.

continua a leggere

CONTRATTO PER LA PANIFICAZIONE INDUSTRIALE E ARTIGIANA

Con durata quadriennale e dopo 32 mesi di trattativa, è stato sottoscritto, tra Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil e Federpanificatori, Fiesa Confesercenti, il rinnovo del contratto nazionale panificazione e affini, scaduto il 31 dicembre 2014. Interessa circa 100mila lavoratori e 25mila imprese.
È previsto un incremento economico del 3,6% pari a 52 euro (in due tranche) a regime per il settore della panificazione artigiana e del 4,6% pari 73 euro per quella industriale, nonché un’una tantum di 260 euro per la panificazione artigiana e di 400 per quella industriale.

continua a leggere

ARTIGIANI: ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA ANCHE AI FAMILIARI

Si allarga il fondo di assistenza sanitaria integrativa regionale per i lavoratori dell’artigianato che da oggi potranno assicurare anche i propri familiari.
È questa la novità presentata da Sani.In.Veneto, il fondo regionale costituito nel 2013 da Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani, Cgil, Cisl, Uil che attualmente conta 115 mila lavoratori iscritti (su 135 mila dipendenti in regione). Con l’estensione ai familiari dei dipendenti delle imprese artigiane la platea potenziale si allarga ora ad una forbice che va dalle 230 mila alle 345 mila persone.

continua a leggere